Descrizione del cammino - Cammino di San Gerardo

Cammino di San Gerardo
Pellegrino, viandante o escursionista che tu sia, benvenuto!
Vai ai contenuti
DESCRIZIONE DEL CAMMINO
Il Cammino di San Gerardo vuol essere un atto di riconoscenza prima di tutto al Santo, e poi alla moltitudine di pellegrini che, nel corso dei secoli, hanno voluto dare la propria testimonianza di fede al Protettore di Gallinaro. Gli itinerari proposti sono quelli che i nostri avi hanno percorso nel corso degli anni, alla realtà attuale alla luce dei cambiamenti …. Adattando i percorsi avvenuti in seguito ad eventi socio-economici e culturali nel corso del tempo. Tanti itinerari, una volta vie di comunicazioni tra comunità contigue o lontane, nel corso dei decenni sono stati o cancellati da interventi dell’uomo o non più percorribili, per la presenza di vegetazione infestante che li ha resi inutilizzabili, il lavoro di completo ripristino degli stessi avrebbe comportato un impegno umano ed economico praticamente insostenibile. Per tale motivo, si è pensato di utilizzare i vecchi tratti ancora percorribili, soprattutto quelli di media e alta montagna, e per i restanti è stato necessario far ricorso a strade sterrate o asfaltate a basso tasso di traffico motorizzato.


La rete dei percorsi del Cammino è stata organizzata tenendo presente alcuni criteri classificativi. Quelli contraddistinti dalla lettera che sta per “San Gerardo o Gallinaro” sono gli itinerari che i nostri avi utilizzavano per recarsi a Gallinaro, in occasione delle festività del Santo, e sono, quindi, tratti provenienti da località diverse che convergevano tutti verso il luogo di culto. Si è poi pensato di realizzare un immaginario percorso di tipo circolare, indicato con la letta che sta per “Circuito”, che simbolicamente vuol unire i percorsi precedenti e mettere in comunicazione gli stessi, offrendo, al pellegrino, la possibilità di realizzare il suo percorso individuale, in considerazione dei giorni disponibili, delle difficoltà del tracciato, delle proprie capacità nell’affrontare il tratto considerato e, non per ultimo l’allenamento dello stesso.

Infine la rete completa dei percorsi

          

Nella scelta dei percorsi a volte è stato necessario, procedere a vari tentativi di rilevamento nell’intento di soddisfare le nostre esigenze. Innanzitutto si è cercato di ridurre al minimo il percorso su fondo asfaltato, e, dove non è stato possibile, per i motivi sopra esposti, sono stati seguiti quelli a minor intensità di traffico automobilistico. Si è tentato, poi, di toccare località di interesse, oltre che religioso, anche storico, paesaggistico e naturalistico. E’ stata ricercata la collaborazione di esperti e conoscitori del luogo, che hanno dato un contributo importantissimo alla realizzazione del lavoro.  
 
La stesura finale del lavoro non vuole essere la soluzione definitiva del viaggio, ma, le proposte e le opinioni di tutti coloro che  saranno interessati al Cammino verranno prese in considerazione e, qualora risultassero più utili alle esigenze degli interessati, potranno portare ad una revisione dei tracciati proposti.    
2019 Cammino di San Gerardo


Torna ai contenuti