Pescasseroli - Scanno - Cammino di San Gerardo

Cammino di San Gerardo
Pellegrino, viandante o escursionista che tu sia, benvenuto!
Vai ai contenuti
Tappa C11 - da Pescasseroli a Scanno



Tappa: accessibile a tutti, adeguatamente allenati
Distanza da percorrere: km 19
Tempo di percorrenza medio: 7 ore (NB: ore d.p. = ore dalla partenza)                                        
[I tempi di percorrenza sono calcolati sulla base di un escursionista che ha un buon allenamento e conoscenza dell’ambiente montano]
Grado di difficoltà: medio-alta (E.E.)
Pescasseroli (1167 m s.l.m.)
Scanno (1050 m s.l.m.)
Dislivello complessivo (m): 700 - 800
Fondo misto: asfalto 5%, strada sterrata, sentiero                                                                        
Fonti d’acqua: Pescasseroli, Scanno                                 
Segnaletica: presente nel tratto più in quota del percorso con segni rosso-bianco del PNALM
Percorsi nel PNALM : A1,A4,Y8,Y7 (N.B.:sui sentieri all’interno del Parco, si deve accedere rigorosamente a piedi, non abbandonare mai i percorsi segnati e rispettare le disposizioni dell’Ente)
Comuni interessati: Pescasseroli, Scanno                                 
Percorribilità: inverno ed inizio primavera, solo per Esperti di Ambiente Innevato (E.A.I.) con idoneo equipaggiamento e conoscenza dell’uso dello stesso
 
Partendo da Pescasseroli (11167 m slm), dalla Chiesa di San Pietro e Paolo, eretta intorno al 1100, in via della Chiesa, si supera il ponte sul Sangro, in direzione est, sulla strada che porta verso i grandi alberghi. Poco dopo il ponte, si prende il sentiero a sinistra, che si inoltra in una magnifica pineta, superata la quale, si prosegue verso i Colli Alti di Pescasseroli (1424 m slm; 01.30 ore d.p.). Si prosegue sull’evidente sterrata che porta nella valle La Canala, e, seguendo la strada di fondovalle, si arriva al Rifugio di Prato Rosso (1536 m slm; 02.30 ore d.p.). Di fronte al rifugio, si imbocca la Valle dei Codacchi, che corre incassata in una fitta faggeta; uscendo dal bosco, si incontra una prima radura e alla successiva radure incontrata si volge a sinistra, seguendo il sentiero che si inerpica fino al Valico del Campitello (1888 m slm; 03.30 ore d.p.). Proseguendo lungo il sentiero in discesa, si arriva allo Stazzo del Campo (1714 m slm; 04.00 ore d.p.). Dal pianoro del Campo, in direzione nord-est, si imbocca il Vallone della Capra Morta,che, con numerosi tornanti, porta alla Masseria Parenti e poco più avanti alla strada che costeggia il torrente Tasso (1230 m slm; 05.30 ore d.p.). Su comoda strada sterrata, si prosegue in leggera discesa  il cammino fino all’arrivo a  Scanno (1050 m slm; 07.00 ore d.p.).  
2019 Cammino di San Gerardo


Torna ai contenuti