Scapoli_San Biagio Saracinisco - Cammino di San Gerardo

Cammino di San Gerardo
Pellegrino, viandante o escursionista che tu sia, benvenuto!
Vai ai contenuti
Tappa G10 - da Scapoli a San Biagio Saracinisco


Tappa: accessibile a tutti, adeguatamente allenati
Distanza: da percorrere: km 22,1 circa
Tempo di percorrenza medio: 6 ore (NB: ore d.p. = ore dalla partenza)                                       
[I tempi di percorrenza sono calcolati sulla base di un escursionista che ha un buon allenamento e conoscenza dell’ambiente montano]
Grado di difficoltà: medio-alta (E.E.)
Scapoli (610 m s.l.m.)
San Biagio Saracinisco (836 m s.l.m.)
Dislivello complessivo in metri : 400 ↗  - 300 ↘
Fondo: asfalto 10%, strada sterrata, sentiero                                                                        
Fonti d’acqua: Scapoli, Località Barcotto, San Biagio Saracinisco
Segnaletica: presente nel tratto più in quota del percorso con segni rosso-bianco del PNALM
Percorsi nel PNALM : N6 (N.B.:sui sentieri all’interno del Parco, si deve accedere rigorosamente a piedi, non abbandonare mai i percorsi segnati e rispettare le disposizioni dell’Ente)
Comuni interessati: Scapoli, Vallerotonda, San Biagio Saracinisco
Percorribilità: tutto l’anno

Partendo da Scapoli (610 m slm), dalla Chiesa di San Giorgio Martire in Via Risorgimento, edificata nel 1326, all’interno della quale è custodita la statua di San Gerardo, si segue la strada in discesa verso sud, si supera la Strada Statale della Vandra in località Fontelavilla, raggiungendo la quota minima sul ponte Rio Acquoso (405 m slm; 00.30 ore d.p.), in località Ponte. Si prosegue lungo la strada in salita attraversando le contrade di Collematteo, Cannine e Fontecostanza, per tornare sulla Statale della Vandra. Si prosegue per un tratto sulla statale poi, circa due chilometri prima del bivio per Cerasuolo, svolta a desta, nord, su sterrata (783 m slm; 02.30 ore d.p.). Si prosegue su sentiero-sterrato fino al guado di Rio Chiaro (873 m circa; ore 03.30). Ancora tra boschi e radure, su un sentiero a tratti evidente, in altri meno e in altri ancora invaso da cespugli e arbusti, si arriva  alla località Barcotto, dove troviamo un fontanile (1035 m slm; 04.00 ore d.p.). Si scende su sentiero che in breve tempo porta sulla S.S. della Vandra; poco più avanti si imbocca la strada che porta sul lungolago della Selva. Si prosegue fino a raggiungere la diga (886 m slm; 04.30 ore d.p.), si percorre la strada in discesa e poco dopo, ad un quadrivio, si prende il sentiero a destra, in direzione ovest, sempre continuando lungo il percorso, arrivando al centro di San Biagio Saracinisco (836 m slm; 06.00 ore d.p.).
2019 Cammino di San Gerardo


Torna ai contenuti